Tutte le vostre domande ardenti sui bagni di ghiaccio, hanno risposto

Si arresterà dolore?

Quando si tratta di ridurre la debolezza muscolare in ritardo (DOMS), la condizione in cui si sente gli effetti della giornata di gamba per i due giorni successivi, gli studi dicono no. L’idea era che freddo aumenterebbe il flusso di sangue quando usciva dalla vasca, che doveva sciacquare i cattivi residui metabolici dai muscoli.

Sarà bruciare grasso?

Ma in un piccolo studio del 2013 di atleti “ricreativi attivi” pubblicato nella European Journal of Applied Physiology, un tuffo di 20 minuti in un bagno di ghiaccio di 41 gradi (Fahrenheit) dopo un allenamento non ha ridotto il DOMS per un periodo di 72 ore.

Cosa succede se è davvero freddo?

Inoltre, un altro studio, quello di uno studio di BioMed Research International del 2015, ha rilevato che un bagno di ghiaccio di cinque minuti dopo un allenamento di 30 minuti ha ridotto la perossidazione dei lipidi, un processo che provoca danni cellulari.

Beh, non può fare del male, giusto?

Né lo studio ha indicato come gli atleti hanno eseguito nel loro allenamento successivo, anche se diversi altri studi hanno. In uno studio del 2007, i ciclisti che si sono imbevuti per 15 minuti in acqua di 55 gradi (Fahrenheit) prima di tornare alla bicicletta sega diminuisce di potenza e di lavoro totale quando hanno saltato indietro sui pedali dopo un’ora.

Ma i giocatori di calcio che si sono imbevuti di un bagno di ghiaccio di 50 gradi (Fahrenheit) tra i giochi di un torneo hanno ritenuto meno affaticati e afflitti, anche se gli indicatori fisici hanno dichiarato che non sono stati migliori di quelli che non hanno fatto il ghiaccio bagno. Così gli effetti ripristino di un bagno di ghiaccio possono essere per lo più mentali – e questo è OK.

Alcuni anni fa, i video su Internet e le celebrità come Lindsay Lohan stavano touting i benefici di grasso e di perdita di peso di docce fredde e bagni di ghiaccio. E a differenza di molte delle sue scelte di carriera, Lohan era su qualcosa.

In uno studio condotto dalla rivista Cell Metabolism del 2014, i ricercatori hanno scoperto che tremare da 10 a 15 minuti ha liberato la stessa quantità di irisina ormonale che viene rilasciata durante un’ora di esercizio moderato. Irisin trasforma le cellule grasse bianche – cellule che memorizzano fino a 300 calorie di energia – in cellule di grasso bruno, un tipo grasso associato a mantenere caldo che può bruciare fino a 300 calorie al giorno.

Non devi drizzarti come un pazzo. Il freddo sperimentato dai partecipanti allo studio era di 14 a 16 gradi Celsius (57-60 gradi Fahrenheit), significativamente più caldo di quelli degli studi di performance e di dolore menzionati.

Gli atleti di elite recentemente hanno preso la terapia fredda post-allenamento ad un nuovo estremo, partecipando a qualcosa chiamato “crioterapia intero”, un trattamento secco molto più frigido (-150 gradi Fahrenheit e più freddo) e molto più corto (circa 3 minuti per sessione ) Rispetto ai bagni tradizionali di ghiaccio. Gli atleti – tra cui Carolina Panthers stretti fine Greg Olsen, Devin Harris dei Dallas Mavericks e anche Lebron James – stanno avvicinando in queste camere per recuperare più velocemente.

Gli studi su questa tecnica tendono ad essere piccoli, e il volume complessivo degli studi è anche piccolo, ma in alcuni casi questa tecnica ha funzionato. In uno studio del 2014, gli uomini attivi del college che hanno subito la crioterapia del corpo intero due volte al giorno per cinque giorni dopo un allenamento hanno significativamente ridotto la risposta infiammatoria dell’esercizio in confronto ad un gruppo di controllo. Ma a $ 100 per sessione, che è di 1.000 dollari solo per sperimentare meno dolore.

La maggior parte degli esperti crede che anche se i bagni di ghiaccio non aiutano in realtà con il processo fisiologico di recupero, non faranno del male. E con l’effetto percepito sperimentato dai giocatori di calcio e gli effetti grassi di conversione del brivido, questa pratica può funzionare per il tuo recupero allenamento.

Se vuoi provarlo, avvii lentamente. Si noti che i migliori risultati negli studi citati in precedenza erano in acqua fredda – ma non ridicola così. Un bagno di 50 gradi Fahrenheit ha dato ai giocatori di calcio la sensazione di essere meno affaticati e affaticati. Iniziare ad una temperatura più calda come questa (o a 57 gradi, come nel gruppo che converte i grassi) e, se ti piace l’esperienza, diminuisci gradualmente la temperatura. E se non ti piace, fermatevi: forse non funzionerebbe comunque.