Benefici dell’olio di semi di cumino nero

Panoramica

Il seme nero conosciuto come il seme di cumino nero copre un importante olio medicinale utilizzato per secoli in paesi arabi, africani e asiatici è indigeno. La ricerca moderna sta convalidando i suoi numerosi usi tradizionali per malattie come l’asma, secondo un numero di 2003 di “Phytotherapy Research” e sindrome metabolica, note “The Internet Journal of Pharmacology”. Il seme di cumino nero va anche con il suo nome latino, Nigella sativa. L’olio viene estratto, concentrato e confezionato più comunemente come cappuccio in gel.

Malattie allergiche

La malattia allergica comprende condizioni quali la rinite allergica, un’espressione cronica o stagionale di sintomi come un naso che cola, occhi pruriti pruriti e una gola graffiante, tra gli altri segni: asma e condizioni dermatite atopiche, come l’asma. L’articolo della rivista “Phytotherapy Research 2003” ha completato i partecipanti allo studio con 40-80 mg / kg / die dell’olio di semi. Si è concluso che i sintomi allergici soggettivi sono diminuiti durante il corso del trattamento. Mentre lo studio non ha definito in modo definitivo il modo in cui l’olio di semi nero ha prodotto i risultati positivi, un Memorial Center Sloan-Kettering Cancer descrive alcuni dei suoi effetti come ricchi di anti-infiammatori, immunomodulatori e antiossidanti.

Protezione del fegato

Il fegato è un organo vitale che aiuta con il metabolismo del cibo, la produzione di proteine ​​necessarie per il bilanciamento del fluido e la funzione immunitaria e la disintossicazione. Quando è malato a causa dell’infezione, dell’alcool e degli abusi o delle radiazioni alimentari, la necessità di trapianto o intervento chirurgico può lasciare una persona suscettibile di una complicazione comune nota come lesione epatiche di reperfusione ischemica. È una risposta infiammatoria che provoca ulteriori danni al fegato, secondo un articolo del 2008 “Medical News Today”. Gli effetti antiossidanti e epatoprotettivi dell’olio di semi nero, osserva il sito web di informazioni del Memorial Sloan-Kettering Medical Center, hanno reso una scelta molto valida in condizioni in cui questa complicazione è prevista. “Medical News Today” osserva che l’olio di semi non ha effetti collaterali e suggerisce che possa migliorare i tassi di sopravvivenza.

Sindrome metabolica

La sindrome metabolica è un problema crescente nel mondo occidentale. È caratterizzato come obesità addominale, alta pressione sanguigna, dislipidemia e uno stato pre-diabetico. È un preludio a molte malattie croniche e pericolose per la vita come il diabete e le malattie cardiache e “The Internet Journal of Pharmacology” osserva che l’olio di semi di cumino nero migliora molti parametri di questa condizione. Si suggerisce come un’efficace terapia aggiuntiva al trattamento convenzionale, come una dose di 2,5 ml due volte al giorno migliorato parametri del rapporto vita-a-hip, colesterolo HDL, trigliceridi, digiuno del glucosio nel sangue e pressione sanguigna.