Sintomi affettivi nella salute mentale

Panoramica

Nella psicologia e nella salute mentale, il termine “influenza” (o “sintomi affettivi”) si riferisce all’umore, alle emozioni o alle sensazioni manifestate dalla persona che soffre di disturbi della salute mentale. Le variazioni nell’effetto possono variare da intense esibizioni di umore alla limitata e mancanza di capacità emotiva. Le condizioni di salute mentale comunemente associate ai sintomi affettivi includono il disturbo della personalità borderline, il disturbo bipolare e la schizofrenia. Questi disturbi hanno modelli affettivi specifici che indicano i criteri per la diagnostica e il trattamento dei sintomi. L’abuso di sostanze e l’amministrazione di salute mentale osserva che ogni anno 44 milioni di americani provano un disturbo mentale con una maggioranza dei disturbi legati a sintomi affettivi quali quelli associati a disturbo bipolare.

Intensità e frequenza dell’umore

L’Istituto Nazionale di Salute Mentale (NIMH) rileva che le persone con disturbo bipolare spesso sopportano lo stesso stato d’animo per settimane. Questo può variare da umore basso e depresso all’umore iperattivo o maniacale. Le persone con disturbo di personalità borderline (BPD), tuttavia, sperimentano cambiamenti di umore intensi e prolungati, più brevi di durata, che spesso includono rabbia, aggressività e depressione. Nel disturbo della personalità borderline, gli estremi dell’effetto rendono difficile discernere come aprire la persona. Questo è spesso un problema sottostante nella persona con BPD che crea vere e proprie connessioni sociali. Gli episodi maniacali caratteristici del disturbo bipolare differiscono dai sintomi dell’umore del BPD nella durata e nella visualizzazione. I sintomi maniacali sono associati a grandiosità, pensieri da corsa e umore estremamente irritabile.

Restrizioni nell’espressione

I sintomi caratteristici della schizofrenia includono quelli classificati come negativi, che spesso si riferiscono ad una riduzione o mancanza di espressione emotiva. L’Alleanza Nazionale per il Mentale Ill spiega che il termine “negativo” è usato per indicare la mancanza di tratti piuttosto che un’attribuzione di atteggiamento. I descrittori “sbattuti”, “labile” e “influenza piatta” spiegano le espressioni o la mancanza di come si riferiscono all’umore della persona. L’effetto afflitto si riferisce ad una riduzione della visualizzazione delle emozioni visibili nel volto, nel tono della voce o nei gesti non verbali. Labile si riferisce ad oscillazioni di umore drammatiche ed è comunemente associato a personalità borderline o disturbo bipolare. Affetto piano è l’assenza di emozioni sul viso, nella voce e nella mobilità del corpo.

Euforia o Dysforia

A seconda del disturbo della salute mentale, l’effetto può essere visto come espansivo nel caso di euforia o limitato nel senso di disforia. L’euforia è comunemente associata a episodi maniacali nel disturbo bipolare e appare come una forma di felicità esagerata. D’altra parte, la disforia, anche associata con il lato depressivo del disturbo bipolare, disturbo d’ansia o disturbo di personalità borderline può presentare. L’umore dismorfico si riferisce a manifestazioni di tristezza, di lieve irritabilità e di disperazione.