Ci sono erbe per aumentare la fertilità nelle donne?

Shatavari

L’infertilità, definita come non concepire dopo almeno un anno di sesso normale e non protetto, è un problema per una percentuale significativa di donne americane. Secondo il Dipartimento di Salute e Servizi Umani degli Stati Uniti, circa il 10 al 15 per cento delle coppie negli Stati Uniti sono infertili, riferisce “Medical News Today”. Il “fattore femminile” è responsabile del 40-50 per cento di questi casi, che possono includere problemi quali l’ovulazione difettosa, la nutrizione inadeguata, la cicatrizzazione da endometriosi o malattie sessualmente trasmesse, squilibrio ormonale o cisti ovariche. I trattamenti a base di erbe a volte correggono correttamente gli squilibri ormonali che contribuiscono all’infertilità. Consultare un medico specializzato qualificato prima di consumare le erbe medicinali.

Dong Quai

Shatavari è un membro della famiglia degli asparagi considerato l’erba più importante della medicina ayurvedica per problemi legati alla fertilità femminile. Il nome Shatavari significa “una donna che ha cento mariti” in sanscrito. L’erba ha effetti rejuvenativi sul sistema sessuale femminile e aiuta a creare fluidi riproduttivi sani, secondo il “Journal di Yoga”. Consultare un medico qualificato prima di consumare Shatavari medicinali.

Chaste Berry

La radice di Dong quai, una delle erbe più venerate della medicina tradizionale cinese, è stata utilizzata per trattare le questioni sanitarie in Asia per almeno 2.000 anni. I medici cinesi associano l’uso del dong quai alla freddezza del seno, o alla carenza di yang renale nelle femmine, che può portare a problemi di infertilità. Gli erboristi combinano spesso il dong quai con lo zenzero per trattare i problemi femminili della fertilità. Queste erbe sono calde in natura e rafforzano l’energia yang, che possono stimolare la fertilità. Si raccomanda circa tre o quattro capsule di dong quai al giorno. Ci sono pochi effetti collaterali noti di dong quai, ma gli utenti delle erbe possono diventare più sensibili alla luce solare e potrebbero interagire con farmaci antiinfiammatori, diuretici e basati su litio. Consultare un professionista sanitario qualificato prima di consumare dong quai medicinali.

La bacca alberata, conosciuta anche come vitex, è un erba nativa della regione mediterranea che è stata utilizzata per secoli in Europa per correggere gli squilibri ormonali femminili. Ci sono due tipi principali di squilibri che causano l’infertilità che la casta di bacche di alberi tratta. La prima è un’insufficienza del luteo corpus, che comporta bassi livelli di progesterone dopo l’ovulazione, che interferisce con un ambiente favorevole uterino necessario per la concezione. Il secondo è un eccesso di prolattina, un ormone che sopprime la fertilità, secondo il sito web OBGYN.net. La dose raccomandata per la bacca saporita è di 60 gocce di tintura, o 175 mg in forma di capsula al giorno. La bacca cotta può essere assunta fino a 18 mesi consecutivamente, a meno che non si verifichi la gravidanza. Consultare un professionista sanitario qualificato prima di consumare medicinali saporiti.