3 esercizi che potrebbero danneggiare la schiena

Sarebbe difficile trovare un libro di esercitazione o un video che non includa il supermanato. Non solo è l’esercizio di un addestramento di forma fisica familiare e duratura, ma è anche spesso utilizzato dai terapisti fisici. Ma la maggior parte dei formatori e terapeuti elimina questa mossa una volta informati del suo pericolo intrinseco.

La configurazione per il superfluo è di trovarsi a faccia in giù sul pavimento con le braccia estese davanti a te, simile alla posizione che Superman prende quando vola. Per eseguire l’esercizio, sollevi simultaneamente entrambe le braccia e le due gambe dal suolo.

Le questioni con il supermanale incline iniziano con le sue limitazioni. La gamma di movimento in questo esercizio è così stretta che non potrai mai rafforzare i muscoli della schiena, dei glutei e dei lati posteriori in modo significativo.

Nel suo libro “Fatti e dispiaceri della forma fisica”, Mel Siff dice che “la ricerca corrente ha dimostrato che l’esercizio supermanale e varie sue varianti hanno poco o nessun beneficio sulla forza e sulla postura”, aggiungendo che “non è raro per questo esercizio Per causare dolore alla schiena e spasmo acuto.

Se stai cercando di rafforzare la schiena più bassa, glutei e gambe, sostituire il supermanato con i deadlifts, le buone mattine, gli squat di schiena, le estensioni posteriori della poltrona romana, i riccioli a sfere e le arricciature della gamba della macchina.

La torsione mentale del torso è un altro esercizio che quasi tutti, dai principianti ai formatori personali, sembrano utilizzare come elemento fondamentale nel loro allenamento per allenamento o programma di formazione di base. La mossa comporta sdraiarsi sul pavimento, con le gambe in su e torsione dei fianchi da un lato all’altro. Ci sono due varianti di questo esercizio: una versione viene eseguita con ginocchia piegate, mentre l’altra, più dura, versione viene eseguita con gambe dritte.

Il Superman Prono

Torso disteso di Twist

Yoga Scorpion Pose

Ma secondo Shirley Sahrmann, un professore nel programma di terapia fisica presso la School of Medicine di Washington, a St. Louis, movimenti come il tronco del tronco, e le sue varianti, contraddicono la biomeccanica naturale della colonna lombare. Sahrmann osserva nel suo libro “Diagnosi e trattamento delle sindromi di disturbi del movimento” che “la rotazione della colonna lombare è più pericolosa che benefica e la rotazione del bacino e delle estremità inferiori da un lato mentre il tronco rimane stabile o viene ruotato all’altro lato È particolarmente pericoloso.

Sahrmann continua a spiegare che la colonna vertebrale toracica, o la metà della colonna vertebrale, è dove la più grande rotazione si verifica nel tronco, non nella colonna vertebrale lombare o inferiore. Quando esercitate esercizi di rotazione, dunque, come suggerisce Sahrmann, dovresti pensare al moto che si svolge nell’area del petto, non più in basso.

D’altra parte, è importante includere movimenti di formazione rotante nel tuo allenamento. Questi movimenti sono molto vantaggiosi e molto funzionali, ma dovresti eseguirli in posizione verticale.

Siff fa notare che gli esercizi di rotazione in piedi sono più sicuri sulla schiena e certamente hanno uno spostamento funzionale più sportivo rispetto alla pratica di sdraiarsi a terra. Scrive: “Un certo grado di precarico di compressione blocca il complesso facciale della spina dorsale e lo rende più resistente alla torsione, motivo per cui la rotazione del tronco senza compressione verticale può causare lesioni al disco, mentre lo stesso movimento eseguito con la compressione è significativamente più sicuro “.

Alcuni esempi di esercizi di rotazione del tronco sono i fori a cavi, le sfere della palla medica e il tiro rotativo di una medicina contro un muro di cemento. Potresti anche iscriversi a un gruppo di pugilato o di kickboxing. Ogni volta che si pugno o calcia, si ruota, in modo efficace utilizzando tutti i muscoli attorno al tronco.

Come suggerisce il nome, lo scorpione dello yoga, un altro esercizio di rotazione del tronco, era originariamente inteso come una posa di yoga. Si presenta sempre più, però, nei programmi di allenamento fitness e prestazioni, sia come tratto dinamico di riscaldamento, sia come “esercizio principale” eseguito su una palla svizzera.

Uno sguardo al movimento conferma che non c’è sport o attività nella vita quotidiana che addirittura remota la posizione del corpo e l’azione di questo esercizio. E non solo lo scorpione di yoga sembra innaturale, è anche invalidato dalla scienza della biomeccanica umana, che mostra che l’esercizio ha il potenziale per danneggiare la schiena più bassa.

Nel suo libro, “La sindrome di malignità: implicazioni per la medicina e lo sport”, il dottor Wolf Schamberger sottolinea il grave difetto con la posa dello scorpione è che ti richiede di estendere e ruotare contemporaneamente la colonna vertebrale. Questo tipo di movimento può causare stress ai giunti spinali. Schamberger scrive: “Le articolazioni delle facce sono stressate non specificamente sulla flessione laterale, l’estensione posteriore da sola e l’estensione posteriore combinata con la rotazione a destra oa sinistra.

Il pericolo è ulteriormente confermato in un articolo del “Neurosurgical Focus” del 2007 di Hassan A. Serhan ed altri, intitolato Biomechanics degli elementi articolatori posteriori lombari, che afferma: “I carichi sulle articolazioni del lombalino possono avere un ruolo importante in dolore nella zona lombare.

L’articolo continua a sottolineare che la compressione articolare delle facce, lo stesso stress e la compressione che vengono posizionati sulle articolazioni del viso durante i movimenti come la scorpione posa, possono portare a almeno tre cause di mal di schiena: osteoartrite spinale, rigonfiamento e dischi herniati, E impatto del radice nervosa.

Se stai eseguendo la posa dello scorpione di yoga come parte di una routine di allungamento, sostituirla con i tratti tradizionali della porta del petto e le tracce di tacco a punte del quadricipite.

Se stai usando lo scorpione come un caldo dinamico per “attivare” i glutei, sostituirlo con ponti glutei singoli.

E se stai eseguendo lo scorpione come parte della tua classe di yoga, dovresti avvicinarsi al tuo istruttore e richiedere che la posa non venga più inclusa. Parlare della ricerca o dell’offerta per inviare questo articolo via email in modo che il tuo istruttore possa leggerlo. Ma se dopo aver letto i pericoli, il tuo istruttore insiste ancora a continuare la posa, o afferma “è come abbiamo sempre fatto yoga”, puoi trovare un insegnante di yoga nuovo. Dopo tutto, non importa quanto potresti pensare al tuo istruttore, la salute della schiena viene prima.